Giovanni Storti

Giovanni Storti  (Milano, 20 febbraio 1957)  è il 33,3% del trio comico più famoso d’Italia.

Dopo il diploma in mimo-dramma al Teatro Arsenale, esordisce in duo con Aldo, che conosce fin dai tempi dell'oratorio di Sant'Andrea a Milano.

Come duo, Aldo e Giovanni realizzano numerosi spettacoli teatrali con i quali esibiscono nei principali locali di cabaret prima milanesi e poi in tutta Italia, partecipano a trasmissioni televisive d’intrattenimento (principalmente nella TV Svizzera) e muovo i passi nelle prime esperienze cinematografiche (prendono parte al film tv I promessi sposi e al film Kamikazen, diretto da Gabriele Salvatores).

Nel 1991 avviene l’incontro di Aldo e Giovanni con Giacomo: li accomuna una visione vivace e semplice della comicità , fatta di un equilibrato ed efficace connubio tra l’immediatezza della battuta verbale e l’abilità  mimica.

Se le celebri partecipazioni nei programmi TV rendono noto il trio al grande pubblico - ricordiamo Su la testa (ideato e condotto da Paolo Rossi su Rai 3), Cielito lindo (Rai 3), Mai dire gol e Mai dire domenica (Italia1) - Aldo, Giovanni e Giacomo si dedicano con straordinario successo al teatro, guidati dalla regia di Arturo Brachetti e portano in scena I Corti (1996), Tel chi el Telùn (1999), Anplagghed (2006), Ammutta Muddica (2012) fino al The best of Aldo, Giovanni e Giacomo con il quale festeggiano i 25 anni di carriera nel 2016.

Giovanni, insieme ad Aldo e Giacomo, è protagonista e, nella maggior parte dei casi anche regista, di 10 film: Tre uomini e una gamba (1997), Così è la vita — una storia vera (1998), Chiedimi se sono felice (2000), La Leggenda di Al, John e Jack (2002), Tu la conosci Claudia? (2000), Il cosmo sul comò, (2008), La banda dei Babbi Natale (2010), Il ricco il povero e il maggiordomo (2014), Fuga da Reuma Park (2016), Odio l'estate (2020).

Giovanni è autore di tre best seller editi da Mondadori: Corro perché mia mamma mi picchia (2012); Una seducente sospensione del buon senso (2015); Niente panico. Si continua a correre (2018), tutti scritti a quattro mani con Franz Rossi. Insieme ad Aldo e Giovanni scrive Tre uomini e una vita. La nostra (vera) storia raccontata per la prima volta (Mondadori, 2016) a cura di Michele Brambilla.

Dal 2008, inoltre, si appassiona al mondo del trail correndo in tutto il mondo: Marocco, Tunisia, Brasile, Islanda,  Israele, Libano, Stati Uniti, Bolivia, Lugano. Ha corso in pianura, in montagna, nel deserto, da 0 a 5000 metri sul livello del mare.

Agidi srl - Cinema, Teatro e TV

Agidi srl, via Bellaria 127/1 , Modena

agidi@agidi.it