Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Paolo Hendel

Recital 2012

produzione: Agidi

Scritto da Paolo Hendel, Piero Metelli e Marco Vicari

Musica dal vivo con Ranieri Sessa alla chitarra

In questo monologo Hendel non segue un preciso filo conduttore, va avanti per suggestioni, a volte legate all’attualità, altre alla fantasia.
L’interesse di questo Recital 2012, che riunisce brani di repertorio di Paolo Hendel a nuovi pezzi scritti in questi ultimi anni, è la “sfera privata”: l’uomo con le sue contraddizioni, le sue debolezze e le sue paure.
Da una riflessione semiseria su di un problema drammatico quale la penuria di acqua potabile nel mondo, ad una riflessione sulle farmacie, sulla privacy e sulle liberalizzazioni, con una variopinta carrellata di tipi umani alle prese con i loro piccoli problemi quotidiani di salute...
E non può mancare il “comizio” di Carcarlo Pravettoni, l’industriale cinico e baro dei tempi di Mai Dire Gol, che interviene su argomenti di attualità con le sue farneticanti quanto esilaranti ricette contro i mali della nostra società.
Tolte parrucca e cravatta regimental, ritorna Hendel, in veste di cantastorie con un brano musicale: “Di Monti-Fornero-Pravettoni, La monotonia del posto fisso”.
Ma c’è spazio anche per i più piccini, quando ormai gli anziani son stanchi e se ne vanno a dormire: si ride sulle fiabe di sempre rivisitate e attualizzate, con improvvise quanto inaspettate incursioni nella cronaca politica. 
A fare da impeccabile contrappunto al monologo, il musicista Ranieri Sessa alla chitarra, autore e interprete delle musiche originali dello spettacolo.

Azioni sul documento
Martedì, 22 Agosto 2017
« agosto 2017 »
agosto
lumamegivesado
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31