Fuga da Reuma Park

  • Fuga da Reuma Park

    Fuga da Reuma Park

    Paolo Guerra presenta

    FUGA DA REUMA PARK

    regia di ALDO GIOVANNI e GIACOMO e MORGAN BERTACCA
    soggetto e sceneggiatura di ALDO GIOVANNI e GIACOMO, VALERIO BARILETTI e MORGAN BERTACCA
    una produzione Paolo Guerra per MEDUSA FILM - AGIDI DUE srl
    distribuito da MEDUSA FILM

    Crediti

Non ci troviamo sul pianeta Terra al giorno d'oggi, ma su quello Aldo Giovanni e Giacomo tra 30 anni: qui tutto può accadere. E non è nemmeno un giorno qualsiasi: è la Vigilia di Natale, il giorno (e la notte) più magici di tutto l'anno. Il trio si ritrova al Reuma Park, una casa di ricovero costruita in un vecchio luna park in cui le attrazioni sono ancora funzionanti e a disposizione degli ospiti. Qui però c'è poco da divertirsi: il Reuma Park somiglia piuttosto a un carcere di massima sicurezza con tanto di cecchini che sorvegliano l'uscita: se provi a scappare ti sparano. E come in ogni carcere che si rispetti, anche qui non manca l'aguzzino: Ludmilla, la temibile infermiera russa taglia XXL.

Giacomo passa le sue giornate in sedia a rotelle, attaccato a flebo di Barbera, gira con una pistola giocattolo e odia tutti; Giovanni ha la memoria che fa cilecca e parla con i piccioni e i pesci rossi (ma non ha perso la passione per le procaci infermiere); Aldo, dopo un lunghissimo viaggio in auto dalla Sicilia, viene abbandonato lì dai figli proprio la mattina di Natale.

Arresi? Perduti? Tutt'altro: la notte di Natale, mentre al Reuma Park si fa festa con ospiti a sorpresa, musica, tombolata e panettone, il trio ricomposto mette in atto una rocambolesca fuga a suon di petardi, lanciarazzi e fuochi d'artificio. Verso dove? Giacomo ha un sogno, Giovanni ha una barca e Aldo ha il solito travolgente entusiasmo. La notte di Natale tutto può accadere, anche imboccare i Navigli di Milano per raggiungere Rio de Janeiro.


 IL NOSTRO FILM PIÙ SURREALE

La caratteristica principale che identifica la comicità di Aldo Giovanni e Giacomo, quasi il loro marchio di fabbrica, è l'essere surreali. Questo elemento, insieme a molti altri che hanno portato a una carriera piena di successi, descrive perfettamente questo nuovo film.


Quello di Reuma Park è un mondo fantastico e visionario, con avventure che appartengono quasi al mondo onirico: "La nostra comicità e i nostri personaggi sono spesso stati definiti stralunati, paradossali. Se la nostra comicità abita nel surreale, questo film celebra il nostro mondo come nessun altro prima d'ora".


Agidi srl - Cinema, Teatro e TV

Agidi srl, via Bellaria 127/1 , Modena

agidi@agidi.it